L'Assemblea degli azionisti di Italeaf delibera il progetto di quotazione su Nasdaq Omx First North Stockholm

L'Assemblea degli azionisti di Italeaf, holding di partecipazione e primo company builder italiano attivo nel settore cleantech e smart innovation, si è riunita in data odierna in sede ordinaria e straordinaria sotto la presidenza di Stefano Neri.

L'Assemblea, riunitasi in sede ordinaria, ha deliberato all'unanimità il progetto di quotazione delle azioni della società sul sistema multilaterale di negoziazione NASDAQ OMX First North della Borsa di Stoccolma, previa operazione di collocamento privato ai sensi dell’art. 100 lett. a) e b) del D.lgs 58/1998, finalizzato a creare il flottante necessario per la quotazione. First North è il sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da NASDAQ OMX.

L'operazione si innesta nel percorso di crescita che Italeaf ha seguito ininterrottamente sin dalla sua costituzione ed è pertanto finalizzata a:

  • allargare la compagine azionaria e innalzare il brand awareness;

  • accrescere i canali di finanziamento per lo sviluppo e l'espansione dell'attività sociale e il sostegno agli investimenti;

  • aumentare la visibilità a livello internazionale, e ottenere un pieno apprezzamento del valore economico della società;

  • sostenere l'espansione della società in settori sensibili all'innovazione tecnologica, ancora non maturi e nei quali esistono possibilità di sviluppo nel breve termine.


In particolare, Italeaf punta a investire in startup operanti in settori innovativi con elevate prospettive di crescita e vocazione internazionale. La quotazione permetterà di facilitare le exit strategy per le società controllate, al fine di generare valore per gli azionisti e reinvestire in nuovi progetti.
Italeaf è la prima società italiana a richiedere l’accesso al mercato dei capitali gestito da NASDAQ OMX Nordic, con l’obiettivo di rafforzare lo sviluppo internazionale del gruppo attraverso le subsidiaries in UK e Hong Kong, dove il Gruppo intende sviluppare un centro di ricerca applicata per lo sviluppo di nuovi prodotti all’interno dell’Hong Kong Science & Technology Parks.

Infine, attraverso la quotazione, Italeaf intende valorizzare il proprio patrimonio di facilities industriali, attraverso la realizzazione di infrastrutture a servizio delle attività delle startup del proprio ecosistema (p.e. il progetto di parco eco-industriale sviluppato con il Politecnico di Milano).
Italeaf è assistita nell’operazione da Mangold Fond Kommission AB, in qualità di Certified Adviser.

L'Assemblea Ordinaria ha altresì deliberato in merito alla presentazione a NASDAQ OMX della domanda di ammissione alla negoziazione delle azioni della società sul sistema multilaterale denominato NASDAQ OMX First North.

L'Assemblea Straordinaria ha quindi deliberato l'aumento di capitale riservato, con esclusione del diritto di opzione, per un controvalore massimo di Euro 2 milioni finalizzato a creare il flottante necessario per la quotazione su NASDAQ OMX First North.

Le nuove azioni a servizio della quotazione saranno riservate ad investitori in Italia e all'estero (con esclusione di Stati Uniti d'America, Canada, Giappone e Australia) e ad altri investitori selezionati, ma comunque rientranti in una delle esenzioni previste dall'art. 100 del TUF lett. a) e b) del D.lgs 58/1998. A seguito dell’operazione Italeaf raggiungerà i requisiti per l’ammissione su NASDAQ OMX First North, in particolare almeno 100 azionisti con liquidity provider e almeno 10% del capitale flottante.

SHARE THIS