Con Fubles, un guadagno di quasi € 3 milioni per i Centri Sportivi

E’ possibile creare innovazione in un settore come quello dei centri sportivi, garantendo loro un incremento nell’attività e nei guadagni? Di certo è quello che sta già succedendo a quelle strutture che collaborano con Fubles, la community di riferimento per gli amanti del calcio giocato, come testimoniano diversi impianti in tutta Italia tra cui quelli di Sportland a Milano, Stella Azzurra a Roma e Airone a Padova.

Fubles consente ai centri sportivi di gestire e organizzare partite di calcetto (dalle partite di calcio a 5 a quelle a 7/8 per esempio) così come potenzialmente altre tipologie di sport. Con una media di 3.500 partite al mese giocate su Fubles, nell’ultimo anno i centri sportivi hanno ricavato complessivamente € 3 milioni, mediamente €250.000 mensili.

Sulla piattaforma sono presenti oltre 12.000 strutture e centri sportivi, distribuiti su tutto il territorio italiano e considerati da Fubles come veri e propri partner a cui garantire un servizio innovativo e un’opportunità per incrementare l’attività. La piattaforma rappresenta un vero e proprio sistema online per gestire le partite, comunicare con i clienti ed incrementare la copertura dei propri spazi disponibili.

Intervistate, alcune strutture che collaborano da diverso tempo con Fubles hanno commentato come segue la loro partnership con il social network:

“Lavoriamo con Fubles da diversi mesi ed i benefici sono costanti e concreti: la maggior parte del fatturato generato nel mese di Agosto, ad esempio, è arrivato principalmente grazie alle partite organizzate tramite questa piattaforma”, ha dichiarato Andrea Badini di Sportland – Milano. “La crescita della loro community porta costantemente benefici al nostro impianto, tanta visibilità e sempre più prenotazioni”.

“Fubles semplifica la vita degli organizzatori e per questo rappresenta uno strumento molto importante nella gestione e nella crescita dell’impianto”, ha raccontato Fabrizio Loffreda dello Stella Azzurra di Roma. “Questo perché su Fubles è più semplice e veloce organizzare le partite di calcetto e, di conseguenza, trovare giocatori da coinvolgere”.

“Prima di Fubles avevamo circa decine di ore a settimana disdette per mancanza di giocatori”, ha spiegato Thomas Casadei della Chiesa, gestore da 4 anni dell’Airone di Padova. “Ora grazie a Fubles questo accade con molta meno frequenza. Fubles mi ha permesso di avere una maggiore continuità delle ore prenotate, una relazione più diretta con i miei clienti ed una crescita dell’incasso mensile di oltre il 15%”.

Grazie alla collaborazione con queste e le altre strutture, Fubles rappresenta oggi uno strumento fondamentale per tutti i membri della sua community – costituita da oltre 300.000 utenti – che ogni giorno cercano e prenotano i campi per giocare le partite di calcetto, con la possibilità di individuare subito i centri disponibili in base alla zona e alle partite disponibili.

SHARE THIS