Building the Vision: Steve Ballmer, CEO di Microsoft incontra gli startupper della Capitale

Oggi il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, è atterrato a Roma per incontrare clienti, partner e collaboratori e per tirare le somme dei risultati raggiunti e delle opportunità che si sono aperte in Italia attraverso l’iniziativa YouthSpark lanciata a livello globale a fine 2012 con l’obiettivo di favorire l’occupazione di 300 milioni di giovani in tutto il mondo in un triennio. Attraverso più di 30 programmi e partnership con 186 non profit che operano a supporto dei giovani, solo nel primo anno Microsoft YouthSpark ha creato nuove opportunità lavorative per più di 103 milioni di giovani in oltre 100 Paesi.

L’iniziativa ha avuto un impatto particolarmente significativo nel nostro Paese, dove il livello di disoccupazione giovanile ha superato il 40%, con circa 700.000 giovani tra i 15 e i 24 anni in cerca di un lavoro. E’ in questa cornice che Ballmer, in occasione dell’evento odierno Building the Vision - promosso da World Wide Rome insieme a InnovAction Lab e Codemotion in collaborazione con Microsoft YouthSpark e Fondazione Cariplo - ha inquadrato l’impegno di Microsoft in Italia, partendo da un bilancio di quanto realizzato finora attraverso YouthSpark per arrivare ad annunciare i progetti e gli obiettivi per il 2014, primo fra tutti il nuovo programma con Fondazione Mondo Digitale, partner italiano di Telecentre-Europe in Italia.

“Siamo felici di vedere così tanti giovani italiani prendere in mano il proprio futuro e lasciare un impatto reale nelle rispettive comunità” - ha dichiarato Steve Ballmer, CEO di Microsoft. “Siamo entusiasti di poter contribuire al loro successo attraverso YouthSpark ed in particolare attraverso opportunità di formazione utili ad accedere al mondo del lavoro, anche attraverso la creazione di una propria impresa. Solo in Italia abbiamo formato oltre 25.000 giovani e continueremo ad investire per permettere a migliaia di ulteriori ragazzi e ragazze di avere le stesse opportunità”.


Dall’inizio del 2013 ad oggi sono stati circa 25.000 i giovani italiani formati gratuitamente grazie a Microsoft ed oltre 500.000 sono stati i ragazzi che hanno partecipato a YouthSpark e a cui sono state offerte competenze specifiche per approcciare il mondo del lavoro e strumenti tecnologici gratuiti per avviare delle nuove realtà imprenditoriali. Nello specifico:

L’incontro, moderato da Riccardo Luna, è stato occasione di confronto per riflettere sulle opportunità per le startup: come costruirle, finanziarle, lanciarle, alla presenza di referenti istituzionali e numerosi protagonisti del mondo delle startup innovative. In questo contesto, la testimonianza di un player internazionale come Microsoft ha contribuito a far luce sulle opportunità concrete per le startup, attraverso una panoramica sulle attività realizzate e i next step del programma YouthSpark.


“Da 2 anni Asset-Camera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma delegata allo sviluppo dell’Innovazione sul territorio, organizza iniziative e realizza progetti proponendo Roma come attrattore e propulsore della cultura del cambiamento. Il mondo nuovo, infatti, è innanzitutto un’economia nuova con nuovi attori economici. Tra i nostri obiettivi: continuare a diffondere la cultura dell’innovazione e della creatività, costruire a Roma le condizioni affinché nascano acceleratori d’impresa innovativa, e che l’innovazione sia la cifra nuova con cui si guarda alla Capitale. Vogliamo concorrere, insieme ad altri soggetti istituzionali, a creare un ecosistema in grado di accogliere e allevare le migliori star up del paese. Sono allo studio la creazione di un fondo di venture capital per sostenere le start up e la realizzazione di una palestra dell’innovazione.” – spiega Stefano Venditti, Presidente di Asset-Camera.

La centralità dell’Italia nel quadro delle iniziative di YouthSpark è emersa con chiarezza in occasione dell’annuncio del nuovo programma che partirà nel 2014 con Telecentre-Europe, attraverso cui Microsoft donerà a 10.000 ragazzi europei altrettanti voucher per la propria formazione del valore totale di mercato di oltre 300.000 euro: ebbene 1.000 di questi voucher, cioè il 10% del totale, saranno destinati a Fondazione Mondo Digitale, partner di Telecentre-Europe in Italia, per aiutare altrettanti ragazzi italiani in cerca di lavoro ad ottenere le competenze ICT necessarie per cogliere le opportunità di lavoro “digitali”.

Questa collaborazione è parte integrante dell’iniziativa YouthSpark e rappresenta il frutto di una lunga partnership tra Microsoft e Telecentre-Europe volta a supportare l’occupazione giovanile e indirizzare la carenza di competenze tecnologiche nella forza lavoro. Le certificazioni saranno offerte ai giovani tramite il programma Microsoft IT Academy, che solo negli scorsi 12 mesi ha erogato 1.4 milioni di certificazioni ad altrettanti studenti di tutto il mondo.

“Attraverso Telecentre-Europe siamo costantemente impegnati nel contrasto alla disoccupazione giovanile, che raggiunge tassi drammatici in molti Paesi europei. In particolare, grazie alla nostra iniziativa ‘Local Coalitions for Digital Jobs’, stiamo già attivando collaborazioni con Istituzioni, imprese private ed associazioni per la diffusione più capillare delle competenze digitali in 10 Paesi europei. La donazione odierna di 10.000 certificazioni effettuata da Microsoft attraverso YouthSpark ci consentirà di avere un potente strumento in più per raggiungere i nostri obiettivi” – spiega Gabriel Rissola, Direttore Generale, Telecentre-Europe.

Nel corso dell'incontro odierno, Microsoft ha annunciato che continuerà ad investire nel progetto YouthSpark in Italia per raggiungere due obiettivi principali: garantire a tutti i giovani l'accesso alle competenze necessarie per entrare nel mondo del lavoro, attraverso la collaborazione con Fondazione Mondo Digitale; supportare la creazione di nuova imprenditorialità giovanile, affiancando gli studenti universitari in partnership con Fondazione Cariplo.

“In un Paese, il nostro, con ancora troppa incertezza sul miglioramento del contesto economico e produttivo, la tecnologia continua a rappresentare una leva di crescita economica e occupazionale senza pari. Le opportunità di lavoro offerte dalle tecnologie informatiche e di comunicazione sono enormi: si stima che entro il 2015 il 90% delle professioni in tutti i settori richiederà competenze tecnologiche. E’ pertanto fondamentale che questa domanda trovi una risposta nella nostra società e che non manchino le persone qualificate per ricoprire i ruoli richiesti dal mercato” - ha dichiarato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato, Microsoft Italia.

Il divario di opportunità tra i giovani rappresenta un problema non solo per loro stessi, bensì per l’economia nel suo complesso: secondo la visione di Microsoft solo attraverso una partnership efficace tra il pubblico ed il privato si potrà ambire a costruire un futuro nuovo. In questo contesto, proprio con YouthSpark, Microsoft sta focalizzando i propri contributi nell’ambito della Responsabilità Sociale per offrire ai giovani opportunità di formazione e sviluppo di nuove competenze utili ad accedere al mondo del lavoro e a sviluppare la propria idea di impresa. L’obiettivo ultimo di YouthSpark è quello di fornire ai ragazzi e alle ragazze di tutto il mondo gli strumenti per immaginare e realizzare appieno il loro potenziale attraverso la tecnologia.

SHARE THIS