Bando Start Up, approvati 39 progetti. Coinvolti 115 soggetti pubblici-privati nelle Regioni della Convergenza

Concluse le selezioni nell’ambito del bando ‘Start Up’ dello scorso 13 marzo. Sono 39 i progetti vincitori che saranno finanziati con uno stanziamento totale di oltre 24 milioni di euro. Coinvolte le 4 Regioni dell’Obiettivo Convergenza: Campania, Puglia, Calabria, Sicilia. Nuove soluzioni tecnologiche per il ‘cloud computing’, l’integrazione dei dati e la loro sicurezza, la mobilità, la tutela e valorizzazione dei beni culturali, il turismo. Sono alcuni degli ambiti su cui si sono ‘sfidati’ i candidati.

Obiettivo del bando, aiutare giovani imprese a mettere sul mercato prodotti e servizi altamente innovativi favorendo contemporaneamente la crescita economica e l’occupazione giovanile nelle regioni della Convergenza.

I progetti ammessi al finanziamento coinvolgono complessivamente 151 tra soggetti pubblici e privati: 48 soggetti della ricerca e 103 soggetti industriali, di cui 4 grandi imprese e 99 piccole e medie imprese. Il 15% di queste ultime sono state costituite da giovani imprenditrici. La selezione si è svolta tenendo conto delle priorità individuate dal Programma Quadro per la Ricerca Europea Horizon 2020.

Tre le linee di intervento: ‘Big Data’ (sviluppo di nuovi metodi per la gestione e la valorizzazione dei grandi dati) con 14 progetti approvati e un contributo complessivo di oltre 7,5 milioni di euro; ‘Cultura ad impatto aumentato’ (soluzioni tecnologiche per una fruizione innovativa e interattiva del patrimonio culturale), con 18 progetti approvati e un contributo complessivo di oltre 11,8 milioni di euro; ‘Social Innovation Cluster’ (creazione di soluzioni tecnologiche per stimolare attività imprenditoriali in rete), con 7 progetti approvati e un contributo complessivo di oltre 5 milioni di euro.

SHARE THIS