Fondo centrale garanzia: accesso semplificato per start-up

Banca del Mezzogiorno – Medio Credito Centrale rende nota l'adozione della circolare n. 652/2013 e di conseguenza l'entrata in vigore di criteri e modalità semplificati di accesso al Fondo centrale di garanzia in favore di start up innovative e incubatori certificati di start up innovative. La circolare dà attuazione al decreto del Ministro dello sviluppo economico di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 26 aprile 2013. Per tali imprese sono previste modalità di accesso semplificate e condizioni più vantaggiose, a patto che il soggetto finanziatore, in relazione all’importo dell’operazione finanziaria, non acquisisca alcuna garanzia, reale, assicurativa o bancaria.

In particolare, l’intervento del Fondo viene concesso: senza valutazione dei dati contabili di bilancio dell’impresa o dell’incubatore; a titolo gratuito e con priorità sugli altri interventi; per un importo massimo garantito per singola impresa pari a € 2,5 milioni; nel caso di garanzia diretta, nella misura massima dell’80 per cento dell’ammontare del finanziamento; nel caso di controgaranzia, nella misura massima dell’80 per cento dell’importo garantito da confidi o altro fondo di garanzia, a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino la percentuale massima di copertura dell’80 per cento.

Per l’applicazione dei criteri e modalità semplificati è necessario che i soggetti richiedenti la garanzia del Fondo acquisiscano preventivamente la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, contenuta nella versione aggiornata dell’Allegato 4 alle Disposizioni operative, con la quale il rappresentante legale o procuratore speciale dell’impresa o dell’incubatore certificato ne attesta l’iscrizione nella sezione speciale del Registro delle imprese.

Nel caso in cui il soggetto finanziatore, in relazione all’importo dell’operazione finanziaria, acquisisca garanzie, reali, assicurative o bancarie, e/o manchi la dichiarazione attestante l’iscrizione nella sezione speciale del Registro delle imprese, rimangono in vigore le modalità e procedure ordinarie previste dalla parte VI delle Disposizioni operative. Nel caso vengono acquisite garanzie diverse da quella del Fondo, ma sia presente la dichiarazione d’iscrizione nella sezione speciale è fatta salva la concessione dell’intervento a titolo gratuito.

Sino a diversa comunicazione, le richieste di ammissione dovranno essere inoltrate al Gestore mediante fax (n. 06/47915005) o posta (raccomandata A/R). Tutte le disposizioni operative e la modulistica aggiornate sono disponibili sul sito www.fondidigaranzia.it

SHARE THIS