Conferenza di Distilled, The Route to Social Success

Ferragosto a Londra non è stato un semplice giorno di festa, ma un momento importante per gli appassionati del digital marketing, in quanto nella zona City della capitale del Regno Unito si è tenuta un’ interessante conferenza della Distilled.

Questo nome risulterà famoso per tutti coloro che hanno a che fare con il SEO, in quanto la Distilled, che ha uffici non solo a Londra, ma anche a New York e a Seattle, è uno dei protagonisti principali sulla scena mondiale del digital marketing.
I punti principali toccati durante il corso di questo evento possono essere presi come spunti di riflessioni molto importanti dalle start up.

In primo luogo si è parlato di come utilizzare in maniera intelligente e produttiva tutti i tipi di social media: la Distilled infatti sfruttando al meglio questa “arma del ventunesimo secolo” è riuscita a raddoppiare in soli 12 mesi i propri followers.

Qui di seguito sono riportate delle strategie che è bene che le start up seguano per incrementare i propri profitti e clienti. Ad esempio è buona abitudine pianificare le proprie campagne sui social media attraverso il tweetdeck; un altro trucchetto per avere più successo nell’utilizzare questi strumenti di nuova generazione è quello di creare dei tag utilizzando Google’s URL builder.

Infine si può anche sfruttare Trello per l’intero progetto di management. Non bisogna poi sottovalutare la forza che può avere un particolare tipo di social media come Twitter, né il fatto che questi mezzi debbano essere utilizzati come una sorta di conversazione permanente e non come semplice strumento di trasmissione.

È importante inoltre che soprattutto le nuove start up capiscano l’importanza di saper sfruttare al meglio questi strumenti in quanto attraverso di essi non ci si limita solo a pubblicare i propri contenuti, ma bisogna anche mirare a fare in modo che altri condividano ciò che noi comunichiamo.

Per quanto riguarda il successo sociale di un’azienda esistono degli indicatori che lo attestano. La HubSpot di Boston è riuscita a utilizzarli al meglio dato che a inizio anno questa società era composta solamente da dieci persona e ora ne conta ben 56.
Importantissimo è il ruolo svolto dalla regola 10:4:1, ossia per ogni contenuto pubblicato sulla propria pagina sarebbe opportuno condividere il post su quattro blog e incorporare dieci link che rimandino ad altrettanti siti web.

E che dire poi del tanto famigerato Facebook?
Quale mezzo migliore per esistere anche online tra il popolo dei cybernauti di tutte le età? La riuscita di una start up oggi può essere giocata in gran parte sulla grande bacheca di Facebook. Il trucco è semplice: bisogna indirizzare la gente verso una discussione o un post che incorpori la discussione stessa al link della pagina di destinazione.

Naturalmente anche l’interfaccia grafica è un elemento che attira la clientela e i followers quindi bisogna puntare molto anche sull’aspetto estetico. Tutti questi piccoli suggerimenti sono dei punti di partenza per dare la spinta necessaria alla propria start up per lanciarsi nel competitivissimo mondo dell’imprenditoria attuale.

SHARE THIS