CCIAA Como e ComoNExT hanno presentato il nuovo Bando Incubatore d'Impresa

È stata presentata presso il Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT di Lomazzo la nuova finestra del bando “Incubatore d’Impresa” promosso dalla Camera di Commercio di Como e rivolto agli aspiranti imprenditori e alle start up.
Scopo del bando è di aiutare a trasformare una buona idea in una vera e propria attività imprenditoriale attraverso un percorso assistito di quattro anni all’interno del Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT di Lomazzo, che comprende la condivisione di spazi e risorse, la fruizione di servizi specialistici e l’accesso a reti di conoscenze.

Destinatari del bando sono gli aspiranti imprenditori e le microimprese o PMI già attive da non oltre 18 mesi dalla data di scadenza del bando, che potranno partecipare con idee innovative che prevedono lo sviluppo di prodotti e/o servizi con caratteristiche di innovatività rispetto a prodotti e servizi già presenti sul mercato, che comportano un miglioramento di processi produttivi o introducono nuovi processi produttivi con caratteristiche migliorative rispetto all’esistente. Questa edizione del bando, inoltre, riconoscerà una specifica premialità alle idee imprenditoriali legate ai settori tessile e nautico.

La selezione dei candidati verrà effettuata in tre distinte fasi:

  • nella prima fase una Commissione di Valutazione, composta da rappresentanti della Camera di Commercio di Como, di ComoNExT, di ComoVenture/TTVenture e altri esperti (docenti universitari e imprenditori) selezionerà le 15 migliori idee da approfondire;

  •  nella seconda fase le 15 idee verranno valutate tramite colloqui individuali e indagini di mercato, tecnologiche e brevettuali per sondare la potenzialità di mercato del progetto, il suo contenuto tecnologico, la capacità di creare occupazione e sviluppo e la sostenibilità dell’iniziativa nel tempo. Verranno selezionate in questa fase un massimo di 5 idee;

  •   nella terza fase le idee verranno valutate sulla base di un business plan completo e sui seguenti criteri: fattibilità tecnica dell’idea, potenzialità di mercati, sostenibilità economica e finanziaria.


Le idee selezionate con un business plan meritevole potranno accedere all’Incubatore d’Impresa nei mesi successivi. Il sostegno si concretizzerà nell’aiuto alla stesura del business plan, nell’accesso a spazi lavorativi all’interno dell’Incubatore d’impresa ComoNExT e nel supporto alla crescita dell’impresa attraverso consulenza, formazione e tutoring.

Le domande potranno essere inviate via PEC a  camera.commercio@co.legalmail.camcom.it  firmate digitalmente, oppure consegnate a mano, o spedite tramite raccomandata, presso la Camera di Commercio di Como in Via Parini 16 entro il 31 ottobre.

Di seguito l’elenco dei vincitori delle due edizioni precedenti dei Bandi “Incubatore d’Impresa” e “Start Up ICT”, con una descrizione dei progetti:

Vincitori bando “Incubatore d’impresa” finestra settembre/ottobre 2012

WINA Srl (Barri Luigino e Romano Giovannini)
Progettazione e realizzazione di un sistema di “navigazione indoor” che consente alle persone non vedenti o con forti disabilità visive di dialogare con l’ambiente circostante (domestico o pubblico) per conoscere la posizione di persone e/o oggetti e le indicazioni per raggiungerli, evitando eventuali ostacoli lungo il percorso.

RIGAM ENGINEERING Srl (Massimo Casalino)
Produzione di un dispositivo per agevolare l’estrazione di prodotti da contenitori, in particolare per estrarre prodotti in filetti (ad es. tonno, sgombri) oppure sfusi (es. funghi, carciofi sottolio e simili) da vasetti di vetro.
Progettazione e costruzione di impianti automatici per assemblaggio del dispositivo e per inserimento nei vasetti, integrazione con linee di produzione

STEFANO NERI  e NICOLA OSTINELLI
Sviluppo e commercializzazione di un macchinario, da installare nei bar, che permette il riempimento di brioches e/o prodotti da forno tramite cartucce contenenti creme e marmellate. Tale macchinario migliora la qualità del prodotto servito e la gestione del magazzino da parte dell’esercente.

EASYCLOUD.IT (Alessandro Greco)
“Cloud Service Broker”  un attore rilevante per la transizione verso il Cloud delle aziende. Il Cloud Service Broker nella nuova catena del valore è l'attore che abilita le imprese all'adozione delle nuove tecnologie del cloud computing, garantendo indipendenza, allineamento con le esigenze di business, sostenibilità e integrazione.

LABORATORIO CREATIVO GEPPETTO (Luca Feliciani)
Creazione di un laboratorio in cui si sperimenti un “artigianato tecnologico” tramite la realizzazione artigianale di prodotti di design dall’alto valore artistico e materiale, che dispongano di un’ “anima” tecnologica tale da fornire all'oggetto funzionalità di interazione con l’utente, integrandone caratteristiche di comunicazione (seguendo il paradigma dell'Internet of Things) che permettano di accedere a specifici servizi web, allo scopo di moltiplicare l'utilità ed il valore del prodotto.

Vincitori bando “Start Up ICT” 2013:

RANDOM BREAK (Matteo Cunial)
Random Break è la prima piattaforma di pianificazione e prenotazione di viaggi online che offre soluzioni personalizzate per ogni utente. E' la guida per la prossima generazione di viaggiatori. Basta inserire una città di partenza, le date del viaggio e un budget massimo e lasciarsi ispirare da Random Break che vi offrirà la città di destinazione, il volo, l'albergo, gli eventi e le attività in base alle vostre preferenze. L’obiettivo è fornire un servizio che permetta di pianificare e acquistare il viaggio perfetto in 5 minuti, con un solo click.

[i]PASSME (Davide Starnone & Luigi Castiglione)
[i]PassMe è un servizio che intende dare la possibilità a chiunque di creare e gestire pass (card, coupon, ticket) in formato elettronico e compatibili con la tecnologia Apple Passbook e non solo, creando di fatto nuove opportunità di comunicazione tra consumatori e venditori.
Il mobile digital wallet (con Passbook e simili) non è una tecnologia facilmente accessibile a tutti, e chi vuole utilizzarla nel proprio business ha bisogno di appoggiarsi a ditte di Information Technology e affrontarne i conseguenti costi di sviluppo e aggiornamento. [i]PassMe è una piattaforma che elimina questo gap tra tecnologia e piccole e medie imprese,  proponendo uno strumento semplice e veloce da utilizzare con cui il retailer può creare e gestire il proprio sistema di virtual card management, tutto senza alcuna conoscenza ICT, senza alcun investimento iniziale, e senza dover creare e mantenere nuove costose infrastrutture. Generare, pubblicare, distribuire e condividere i propri coupon last minute, carte fedeltà, ingressi a eventi diventa semplicissimo con [i]PassMe.

EDILIZIA INSIEME (Diana Piemari Cereda)
Edilizia Insieme è un’innovativa piattaforma dedicata al settore edile, il primo matching virtuale per l’edilizia.
Il progetto, interamente B2B, si basa sull’utilizzo delle potenzialità di internet, per innovare e  rilanciare un comparto valutato il 10% del prodotto interno lordo italiano.
L’idea nasce e si sviluppa grazie alla collaborazione e all'esperienza maturata dall'azienda di famiglia, che opera al fianco delle imprese edili dal 1957.

SWEETAG (Emanuel Doneda, Andrea Corbetta)
SweeTag è una innovativa piattaforma di loyalty, a favore di negozi e brand che vogliono incrementare le vendite ed il livello di soddisfazione dei propri clienti, fidelizzandoli attraverso premi e offerte dedicate. Attraverso Sweetag ogni negozio potrà creare e gestire la propria campagna fedeltà digitale, per premiare i propri clienti e acquisirne di nuovi.
I clienti dei negozi associati a Sweetag potranno accedere, con una singola tessera fedeltà (cartacea o digitale tramite mobile app), alle campagne fedeltà ed ai premi offerti da tutti gli esercizi commerciali convenzionati. Ogni esercente potrà infatti registrare e premiare gli acquisti e la fedeltà dei clienti tramite un utilizzo innovativo delle più recenti tecnologie mobili.

K- CABLE (Flavio Barna – Kalpa srl)
Spesso, in diversi ambiti, è necessario sapere quali sono e dove si trovano i dispositivi e i macchinari connessi alla rete. K-Cable è il nuovo dispositivo digitale che permette la tracciabilità e la localizzazione, il monitoraggio dello stato, la registrazione e la trasmissione della diagnostica base di apparati elettronici connessi alla rete.
Il progetto rientra nella linea Smart Asset Management dei clienti e ha l’obiettivo di automatizzare la gestione e il monitoraggio degli apparati collocati all’interno di uno stabile (clinica, uffici/laboratori o industrie) o distribuiti geograficamente ma connessi a internet.

SHARE THIS